Pescara: torna Trofeo Matteotti, la corsa "icona" di tutto lo sport abruzzese

La 74° edizione si svolgerà il 19 settembre

| di la redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Sono pochissime le manifestazioni di ciclismo che vantano una lunga esistenza in Italia: una di queste è sicuramente il Trofeo Matteotti che quest'anno taglia onorevolmente il traguardo delle 74 edizioni domenica 19 settembre a Pescara.

Ancora un segnale di ripartenza e una speranza per il futuro di questa gara professionistica, icona  dello sport abruzzese, molto cara all'Unione Ciclistica Fernando Perna del patron Daniele Sebastiani, coaudivato dal direttore tecnico dell'organizzazione Stefano Giuliani, dal presidente onorario Renato Ricci e dallo storico e inossidabile segretario Dino Renzetti.

Un condensato di azioni e di emozioni sul collaudato ed esigente percorso di 195 chilometri (13 giri di un circuito di 15 chilometri cadauno) dove si materializza il più grande coinvolgimento di pubblico e di appassionati di ciclismo sulle salite di Pescara Colli e Montesilvano Colle. Domenica 19 settembre il ritrovo dei partecipanti e la presentazione delle squadre in Piazza della Rinascita a partire dalle 9:30, la partenza alle 11:15 e l'arrivo tra le 15:30 e le 16:00 a Piazza Duca degli Abruzzi.

Con la collaborazione tecnica del Gruppo Sportivo Emilia di Adriano Amici, le squadre partecipanti sono 20 tra formazioni UCI World Tour, Professional, Continental e la Nazionale Italiana del cittì Davide Cassani. Tra i big iscritti ad oggi, figurano i nomi di Matteo Trentin (vincitore dell'edizione 2019) e Diego Ulissi della UAE Team Emirates, l'ex campione del mondo Alejandro Valverde della Movistar Team, squadra nella quale milita l'abruzzese Dario Cataldo che guida la pattuglia degli atleti corregionali in questa edizione 2021 del Matteotti assieme ad Andrea Di Renzo della Vini Zabù, Emanuele Onesti della Giotti Victoria Savini Due, Francesco Di Felice, Fabio Di Guglielmo e Jacopo Cortese della MG K Vis Vpm.

Gino Bartali, Ercole Baldini, Dino Zandegù, Marino Basso, Felice Gimondi, Francesco Moser, Roger De Vlaeminck, Giovanni Battaglin, Moreno Argentin, Gianni Bugno, Paolo Bettini e Matteo Trentin solo per citarne alcuni: l'albo d'oro è la testimonianza di come il Trofeo Matteotti ha portato alla ribalta corridori di spessore che hanno fatto la storia del ciclismo e di questa classica che ha assegnato per tre volte il titolo di Campione d'Italia (1965, 1975 e 1995) e che ha sorriso ai corridori abruzzesi con i trionfi di Vito Taccone, Danilo Di Luca e Ruggero Marzoli.

L'edizione 2021 ha come principali main sponsor Savini Due (azienda produttrice di mobili da bagno in Europa) e Tenuta Ulisse (una delle tante eccellenze nel panorama vitivinicolo abruzzese).

Settimio Santilli, vice sindaco di Pescara:

"Parlare di Trofeo Matteotti è sinonimo di tradizione che va tutelata sempre di più, la corsa è un prestigio di tutta la città di Pescara e della Regione Abruzzo. Un doveroso ringraziamento a tutta l'Unione Ciclistica Fernando Perna per il grande sforzo, nonostante le difficoltà che stiamo attraversando con l'emergenza Covid-19".

Patrizia Martelli, assessore allo sport per il Comune di Pescara:

"La nostra città attende con trepidazione questo evento e con coraggio lo stiamo portando avanti con gli organizzatori puntando molto sulla sicurezza delle nostre strade. Arrivare a 74 edizioni, è sinonimo di orgoglio e di successo, il merito è dell'Unione Ciclistica Fernando Perna che, con formidabile tenacia, continua a lavorare per garantire a Pescara il suo Matteotti".

Lorenzo Sospiri, presidente del Consiglio Regionale dell'Abruzzo:

"Il Matteotti è una delle gare sportive che racconta la storia della nostra Regione che è sempre vicina agli organizzatori dell'Unione Ciclistica Fernando Perna. Settantaquattro edizioni sono un patrimonio non solo dell'Abruzzo ma anche dello sport nazionale. Un ringraziamento forte a tutta la macchina organizzativa che continua ogni anno a garantire il proprio impegno per regalare agli abruzzesi una giornata di sport e uno spettacolo di colori".

Guerrino Testa, consigliere della Regione Abruzzo:

"La Regione ha confermato grande attenzione e sostegno a questa edizione per la quale non ci siamo voluti tirare indietro. Siamo contenti e consapevoli dell'importanza di questa manifestazione e da parte nostra stiamo facendo ogni sforzo per aiutare le tante realtà sportive della nostra Regione".

Antonio Zaffiri, presidente della Provincia di Pescara:

"Siamo vicini al Matteotti e non trascureremo anche l'aspetto della sicurezza. Come amministrazione provinciale esprimiamo il nostro ringraziamento nei confronti di una macchina organizzativa straordinaria e affiatata dando un segnale di continuità come fu lo scorso anno nell'edizione del dopo Covid".

Alessandro Pompei, assessore allo sport per il Comune di Montesilvano:

"Porto il saluto del sindaco Ottavio De Martinis, anche noi abbiamo molto a cuore la sicurezza agli atleti grazie al lavoro certosino dei nostri uffici tecnici nell'ambito della viabilità. Il ciclismo è una metafora della vita perché dopo una salita ci attende la discesa. Siamo onorati di sostenere gli organizzatori e ci siamo riusciti quest'anno ed anche nel 2020 in occasione dell'edizione della ripartenza post Covid". 

Daniele Sebastiani, presidente dell'Unione Ciclistica Fernando Perna:

"Non è stato affatto semplice essere ai nastri di partenza in questo 2021. Il calore del pubblico, la fatica degli atleti e l'affetto che si respira lungo il tracciato sono gli elementi migliori che ci possa regalare questa corsa storica ed è per questo che sottolineo la vicinanza di tutte le Istituzioni, le quali hanno dimostrato che tengono molto al Matteotti e ai quali va il doveroso ringraziamento. Un grazie anche agli amici sponsor, a tutta la macchina organizzativa capeggiata da Stefano Giuliani e dall'infaticabile segretario Dino Renzetti. Se si continua a parlare di Matteotti fino ad oggi, il merito è del nostro presidente onorario Renato Ricci".

Renato Ricci, presidente onorario dell'Unione Ciclistica Fernando Perna:

"Per un ventennio ho ricevuto dal Trofeo Matteotti tanta gloria e tanto onore. Intere generazioni di pescaresi sono cresciute con il blasone di questa corsa. Sono riuscito a convincere Stefano Giuliani e Daniele Sebastiani a prendere in eredità il Matteotti, un patrimonio ricco di storie, relazioni e tradizioni che lo stanno portando avanti con orgoglio e passione".

In passato ha disputato nove volte il Matteotti da corridore e per il quarto anno consecutivo Stefano Giuliani ricopre l'incarico di direttore generale dell'organizzazione:

"Ho visto miglioramenti negli ultimi tre anni, le Forze dell'Ordine e le Istituzioni ci stanno dando il necessario supporto. Abbiamo impegnato 250 persone a garantire la sicurezza lungo il percorso. Molte strade verranno sistemate e questo va a vantaggio dei cittadini. Il Matteotti è la classica abruzzese perché è un vanto di tutto l'Abruzzo. Il mio sogno è quello di portare tutti i grandi campioni a Pescara e di avvicinarmi molto a una gara di spessore UCI World Tour ma il ciclismo oggi è molto globalizzato. So che è difficilissimo, ma sognare non costa nulla e prometto che ci proverò".

A portare il saluto anche il dott. Gaetano Losa (vice Prefetto Vicario di Pescara), Enzo Imbastaro (presidente regionale Coni Abruzzo) e Mauro Marrone (presidente del comitato regionale FCI Abruzzo) sottolineando il Matteotti come evento tanto atteso dagli sportivi e dalla collettività per ripartire e mettersi alle spalle le attuali problematiche legate alla pandemia.

Presentazione Trofeo Matteotti in streaming al link https://www.facebook.com/trofeomatteotti/videos/592479561764300

la redazione

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK