Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pallamano - Buon pari in amichevole contro il Campus Italia: Ogan Pescara verso l'esordio in A2

Biancoazzurri reduci dal 37-37 contro la squadra federale al Centro Tecnico FIGH di Chieti. Domenica prima trasferta stagionale in casa del Follonica

| di Ufficio Stampa Ogan Pescara
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il giorno dello storico debutto della Ogan Pescara in Serie A2 si avvicina. Il prossimo 12 settembre (ore 16:30) i biancoazzurri esordiranno sul campo del Follonica per la giornata inaugurale del Girone B, atto iniziale di un cammino lungo 26 partite e che vedrà la regular season concludersi a maggio.
Dopo un’intensa fase di lavoro fisico, culminata col week-end del 28-29 agosto in ritiro a Pescasseroli, la squadra adriatica lo scorso 4 settembre ha giocato la sua prima amichevole pre-campionato. Palcoscenico di prestigio per Pieragostino e compagni, scesi in campo al Centro Tecnico FIGH – “La Casa della Pallamano” di Chieti e autori di un pari ricco di spunti positivi (37-37) contro i ragazzi del Campus Italia, la squadra federale U17 che prenderà a sua volta parte alla Serie A2.
Risultato a parte – con brivido finale del penalty parato da Gorilla a De Angelis – sono emerse indicazioni interessanti per il tecnico dei pescaresi Michele Mastrangelo, nonostante le molteplici assenze con cui la Ogan era costretta a fare i conti (Di Marco, Falcone, Tornincasa, Di Gregorio, Aldamonte, Sabatini, Mucci, Pierangeli). In palla in particolare il duo Pieragostino-Rigante, a sprazzi la difesa e match caratterizzato in generale da grande velocità, elevato numero di attacchi e tante reti da ambo le parti.
“Era importante giocare prima dell’esordio a Follonica – ha commentato Mastrangelo – e siamo stati felici e onorati di averlo potuto fare nel Centro Tecnico Federale contro i talenti del Campus Italia. Veniamo da una preparazione lunga, ma in cui abbiamo iniziato a lavorare sul gioco e sulle collaborazioni solo negli ultimi allenamenti. Questo si è notato: sia in difesa che in attacco ci siamo espressi bene in alcuni momenti, meno bene in altri. Ma questo è assolutamente normale visto il momento della stagione e i carichi affrontati dai ragazzi. Non posso che essere contento dell’atteggiamento mostrato dalla squadra, dello spirito con cui siamo scesi in campo e che, sono sicuro, porteremo con noi in campionato già da sabato. Ora l’ultima settimana di allenamento e poi l’esordio. Non vediamo l’ora di giocare e di misurarci con la Serie A2 con entusiasmo e voglia di fare bene”.
Già ieri la Ogan Pescara si è ritrovata al Pala Giovanni Paolo II: match in Toscana domenica, a cui farà seguito, il 19 settembre, la prima casalinga contro gli emiliani del San Lazzaro.

Ufficio Stampa Ogan Pescara

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK