Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pescara-Chievo, Oddo: "Buona gara, ma dobbiamo migliorare"

Le parole del tecnico nel post-gara del match di Serie B

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Massimo Oddo è soddisfatto per il pareggio casalingo contro il Chievo. Così il tecnico biancazzurro ha commentato lo 0-0 dell'Adriatico:

“Per me abbiamo fatto una buona gara, nella prima non ci si può aspettare nulla. Ho visto una squadra che ha giocato anche se abbiamo sbagliato un po' di cose. Abbiamo fatto bene il primo tempo, mentre nel secondo siamo stati riordinati nella fase di non possesso. Più di questo non potevamo fare. Oggi avevo chiesto alle due mezze ali di avere un po' di equilibrio, possiamo fare meglio a metà campo e siamo stati meno dinamici. Jarozsinsky ha fatto pochi allenamenti però ha fatto una buona gara. Galano? Ha fatto poco per quelle che sono le sue qualità ma lo capisco, perché la richiesta tattica è diversa, è scollegato nella testa della squadra e sono sicuro che con il tempo farà prestazioni migliori di oggi. La squadra ha smesso di giocare? No, il Chievo ha cambiato qualcosa in modo tattico e noi non l’abbiamo capito, portavamo i difensori alti e loro si sono messi in modo verticale, con i movimenti del loro play ci hanno messo in difficoltà ma con il tempo capiremo dove migliorare. Con qualche allenamento queste cose verranno meno. La cessione di Drudi? Vedendo le partite l’ho sempre ritenuto un buonissimo giocatore e per me è importantissimo, perché è bravo e sa intendere il nostro calcio. Quello che posso fare io è dimostrare la mia stima, poi ci sono le scelte che possono essere di vario tipo ma nel momento in cui ci sono scelte diverse saranno discorsi che dovrà affrontare con la società. Bocchetti? So che prossima settimana dovrebbe arrivare ma per il momento non posso dire nulla, quando sarà un giocatore del Pescara potrà darci una mano. Ceter e Bellanova? Ceter è stato uno dei migliori, un grande lavoro con grande fisicità ma dove imparare dal punto di vista tattico e fisicamente, mentre Bellanova stessa cosa, grande gamba, potenziale e capire come lo voglio in fase di non possesso.”

 

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK