L'amministrazione è in crisi? Si secondo Testa, Cremonese e Pastore

I consiglieri NCD identificano le elezioni provinciali e l'ampliamento del cimitero dei Colli come prove di compattezza fallite

| di la redazione
| Categoria: Politica
STAMPA
printpreview

Schede bianche e addirittura contrarie durante le ultime elezioni provinciali del 12 ottobre con cui Antonio Di Marco è stato eletto Presidente della Provincia e non compattezza in consiglio sull'ampliamento del cimitero dei Colli, decisione non più rinviabile, hanno portato i consiglieri comunali del NCD, Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore, a pensare ad una crisi nel centrosinistra pescarese.

I 3 esponenti, in una nota, affermano che Del Vecchio è stato troppo ottimista pensando che in aula il Pd avrebbe superato le divisioni o forse ha voluto tentare una prova di forza, portando la delibera in consiglio. In quell'occasione, 5 giorni dopo il voto provinciale, il Partito Democratico ha confermato la spaccatura.

I consiglieri del NCD continuano dicendo che si sarebbero aspettati "un maggiore distinguo all'interno di questa variegata maggioranza sulla manovra fiscale e invece i problemi sono emersi in maniera fragorosa sulla questione del cimitero" e terminano augurandosi che intervenga D'Alfonso, definito come il padre putativo di questa delibera, per risolvere il problema e temendo che d'ora in avanti la maggioranza affronti unita solo l'ordinaria amministrazione andando in crisi sulle questioni spinose.

la redazione

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK