Conosciamo Attilio Alessandro Ortolano, il giovane scrittore del romanzo "Bellezza e Crudeltà"

| di Sara Gerardi
| Categoria: Interviste
STAMPA
printpreview

A pochi giorni dell'inzio del Festival delle Letterature, conosciamo un giovane scrittore abruzzese, originario di Ortona ma residente a Pescara, classe 1993, autore del suo primo romanzo "Bellezza e Crudeltà": si tratta di Attilio Alessandro Ortolano, che si racconta ai nostri microfoni

D:Ciao Attilio, dicci, quando e in che frangente è nato "Bellezza e Crudeltà"?

R:"Bellezza e Crudeltà è nato a Gennaio 2013. In quel mese scrissi solo tre capitoli. In realtà non pensavo di scrivere un romanzo. Lo ripresi ad Agosto 2013 e lo finii in sei giorni, scrivendo di notte e per tutto il giorno, è uscito a Maggio 2015. Qualcosa mi spingeva a scrivere. Ad oggi non so cosa"

D:A quale età hai capito che volevi diventare uno scrittore, che la tua vocazione era scrivere?

R:"Scrivere è come respirare. Non ho deciso in che età diventare scrittore, iniziai a scrivere con una impostazione più vicina alla narrativa al secondo anno di liceo. Ma credo che determinati individui possano interiorizzare più emozioni di altri, e tutte queste finiscono nella "valvola di sfogo" artistica. Dopo, niente è più nostro, è per gli altri, per chi non riesce ad esprimere certe emozioni che prova, perchè tutte le persone provano tantissime emozioni, ma alcune non lo sanno."

D:E' il tuo primo lavoro editoriale?

R:"Sì, è il mio romanzo d'esordio. Ringrazio immensamente Edizioni La Gru per aver visto oltre, e l'editore Massimiliano Mistri perchè è una personalità attenta al dettaglio e alle prospettive, con grande senso etico verso la letteratura. Prima di Edizioni La Gru ho ricevuto 8 proposte di altre case editrici. Chiedevano tutte un contributo che rifiutai. Per me l'autopubblicazione delegittima il valore di un libro."

D:In che situazione ami scrivere? (di notte di giorno, in una stanza particolare, in un momento particolare della sua giornata, in viaggio?)

R:"Amo scrivere di notte. Non perchè lo decida io, semplicemente perchè l'ispirazione è maggiore. Ma potrei scrivere in qualsiasi situazione tranquilla."

D:Descrivici il tuo libro in poche parole, di cosa parla?

R:"Bellezza e Crudeltà è ambientata nel 2112 e tratta di un uomo che è tutti noi, il suo nome è Jonathan Mesto e decide di combattere una battaglia per l'arte, la cultura e il pensiero degli uomini. Non senza pagare un prezzo molto alto."

D:I personaggi sono frutto della tua fantasia o sono reali?

R:I personaggi non sono reali, ma in verità in ogni romanzo ci si ispira a particolari individui che abbiamo interiorizzato per qualche parola o gesto. Le situazioni del romanzo sono inventate ma prendono spunto senza dubbio da qualche realtà. 

D:In che città è ambientato il libro, la nostra Pescara, In un'altra parte d'Italia o all'estero?

R:"Ho preferito non scegliere un luogo preciso. Ogni persona dovrebbe sentirsi, dopo la sua città, come cittadino del mondo, e quindi cooperare per obiettivi comuni."

D:Cosa ti ha principalmente dato l'ispirazione, per la scrittura di questo libro?

R:"Mi hanno ispirato le emozioni che ci investono ogni secondo. Anche le persone che incontriamo ogni giorno. Dentro ogni persona c'è un lato irripetibile e unico. Ogni persona combatte una propria battaglia ogni giorno, e questo mi ha sempre fatto riflettere sui rapporti che dovremmo avere con chi incontriamo. Gentilezza in primo luogo. Non siamo nessuno per giudicare qualcuno. Ognuno ha un proprio messaggio e un proprio compito, e dovrebbe scoprirlo. E' importante sapere che nessuno è solo in questa ricerca."

D: A quale genere in generale ti ispiri o ami?

R:"Per me la catalogazione in generi letterari non è necessaria. Non amo generi precisi. Preferisco forse i classici, perchè ogni volta si possono rileggere cogliendo qualcosa che non avevamo visto prima."

D: Concludiamo l'intervista con i progetti futuri:quali sono?

R:"I progetti imminenti riguardano le presentazioni di Bellezza e Crudeltà, dopo la presentazione nella Repubblica di San Marino, ho in programma una presentazione a Barletta l'8 Novembre. Poi sarò a Pescara, il 5 Dicembre, presso la Libreria Qui Abruzzo. Ma ci sarà tempo per ulteriori dettagli. Per i progetti a lungo termine vorrei comunicare altro e in altro modo. Credo che le persone possano scegliere di percorrere strade differenti cominciando prima a guardarsi dentro. Queste strade sono di grande Bellezza, ma implicano grandi radici per ognuno. Ma ogni cosa è possibile."

 

Bellezza e Crudeltà è disponibile su

- Mondadori Store (http://www.mondadoristore.it/)
- RCS libri (http://www.rcslibri.it/).
- Edizioni La Gru www.edizionilagru.com
- Amazon www.amazon.it
- Feltrinelli www.lafeltrinelli.it
- IBS www.ibs.it
- Libreria Universitaria www.libreriauniversitaria.it
- Unilibro www.unilibro.it
- Richiesta all'autore (con dedica)

Sara Gerardi

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK