Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Sei viaggi nell'Abruzzo dell'arte e delle tradizioni

"La nostra attività è sempre fortemente legata al territorio" ha dichiarato il vice presidente Luigi Di Alberti

| di Ufficio Stampa
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

L'Abruzzo raccontato attraverso i percorsi del suo patrimonio culturale: strade battute e sentieri sconosciuti si incrociano in un viaggio in sei tappe che la Fondazione Genti d'Abruzzo ha organizzato sul web.

Un lavoro di divulgazione che accompagnerà la prossima riapertura, sempre per appuntamento e nel rispetto delle regole anticovid, dei musei.

"Il ritorno dell'Abruzzo in zona gialla ci dà la possibilità di avere di nuovo visitatori per le nostre collezioni - sottolinea la direttrice della Fondazione, Letizia Lizza -  ma esclude ancora la ripresa delle attività di divulgazione in presenza: niente corsi, niente eventi, niente collaborazione con le scuole. Abbiamo quindi deciso di continuare a lavorare utilizzando le possibilità offerte dal web. Utilizzando la piattaforma Google Meet abbiamo quindi programmato un calendario di iniziative, che proponiamo in un unico pacchetto."

Il progetto si chiama AbruzzOnline ed offre ai visitatori virtuali la possibilità di conoscere e approfondire le tematiche legate al territorio e alle sue espressioni artistiche sotto la guida di due esperti di didattica, Serena D'Orazio e Christian Dolente.

Appuntamenti domenicali, della durata di un'ora, con inizio alle 17,30:

-   7 febbraio: Il culto di San Michele in Abruzzo

14 febbraio: Escher e l'Abruzzo: un sogno inciso

21 febbraio:  Castelli e torri d'avvistamento da vertigini

28 febbraio: Arte e cultura sulla via del Tratturo Magno

-       7 marzo: Vi racconto le opere dei Cascella

-     14 marzo: Aielli e la Street Art

"I musei sono rimasti chiusi, ma non abbiamo mai smesso di lavorare - ricorda il presidente della Fondazione Genti d'Abruzzo, Emilio Della Cagna - L'attività di catalogazione e conservazione non si è mai fermata, così come quella di divulgazione che abbiamo spostato sul web. L'emergenza sanitaria sta cambiando molte cose, anche l'approccio con la cultura e con gli eventi e noi stiamo cercando di interpretare questo cambiamento senza essere costretti ad inseguire le novità."

Il programma proposto guarda ad alcuni aspetti particolari del territorio, trasformandoli in esperienze culturali da vivere in maniera innovativa, anche come spunti da approfondire a seconda dell'interesse personale.

"La nostra attività è sempre fortemente legata al territorio - conclude il vicepresidente della Fondazione, Luigi Di Alberti - La divulgazione e la formazione sono due pilastri fondamentali del nostro programma, perché attraverso la formazione di un pubblico consapevole l'arte diventa la spina dorsale di ogni progetto che guarda al futuro. La cultura è lavoro, turismo, economia, promozione per una città ambiziosa come Pescara. Non dobbiamo mai dimenticarlo."

Sarà possibile iscriversi agli appuntamenti di AbruzzOnline fino a venerdì 5 febbraio.

Per info e prenotazioni è possibile contattare la segreteria didattica della Fondazione Genti d'Abruzzo con mail a didattica@gentidabruzzo.it o chiamando il numero 393 9374212, il mercoledì ed il venerdì dalle 9.30 alle 12.30

Ufficio Stampa

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK