Cultura, il FLA vince la sfida dell'edizione online

Numeri importanti per il 18esimo appuntamento della kermesse culturale. 340mila persone raggiunte su Facebook, quasi 50mila visualizzazioni dei video, da utenti di tutta Italia

| di Redazione
| Categoria: Cultura
STAMPA


Un'edizione digitale, solidale, coraggiosa. Queste le parole scelte dagli organizzatori per presentare il Fla-Festival di libri e altre cose, dal 17 al 20 dicembre scorsi alla sua prima prova online, in linea con le restrizioni dovute al contenimento dell'emergenza Covid-19. Uno sforzo che ha dato i suoi ottimi risultati, leggendo i numeri del pubblico raggiunto con le dirette della Fla tv allestita negli spazi dell'auditorium Flaiano a Pescara, con la conduzione di Vincenzo D'Aquino dell'agenzia Mente Locale che organizza l'evento e Alice Lizza. Con le interviste trasmesse quindi sul sito del festival, sulla relativa pagina Facebook nonché dal sito del Post, confermando la partnership con il quotidiano online diretto da Luca Sofri, direttore artistico del Fla.

Ecco dunque i primi numeri, peraltro in costante crescita, considerando che i video delle interviste con gli autori delle quattro giornate del Fla 2020 rimangono online. Ben 340mila le persone raggiunte su Facebook, con 35mila interazioni, 47mila visualizzazioni dei video, 75mila minuti di visualizzazione su Facebook, ai quali aggiungere i 40mila minuti collezionati dai siti del Fla e del Post. Gli spettatori virtuali del Fla 2020 arrivano da tutta Italia, fra piccole, medie e grandi città, da Pescara a Roma, Napoli, Milano, Bologna, Genova, Firenze, Palermo, Trieste, Pisa, per citarne alcune.


"Sono mancate certo le persone fisiche a riempire i teatri, i cinema e gli altri luoghi scelti negli anni per ospitare presentazioni di libri, incontri con gli autori, concerti, mostre e spettacoli. Ma non sono mancati il calore e la voglia di cultura - commenta Vincenzo D'Aquino, direttore del Fla -. Abbiamo dovuto rivedere tutto, riorganizzare tutto all'ultimo minuto, nel rispetto delle norme richieste. Non ci siamo persi d'animo, grazie alla squadra oramai affiatata nel tempo. Una sfida vinta, importante anche per i sostenitori del Fla, per gli sponsor che hanno avuto la dovuta visibilità".
 

Sono stati al Fla 2020: Corrado Augias, Massimo Temporelli, Stefano Liberti, Silvia Avallone, Luca Bizzarri, Giorgio Gori, Maurizio Molinari e Luca Sofri, Beppe Severgnini, Camilla Filippi, Paolo Giordano, Angelo Valori & Medit Voices in A Christmas Tale, Rossano Ercolini, Ema Stokholma, Chiara Francini, Serena Dandini, Maccio Capatonda, Piergiorgio Odifreddi, Maurizio De Giovanni, Luisa Gasbarri, Nicola Lagioia, Simone Tempia, Donatella Di Pietrantonio, Daria Bignardi, Alessio Romano.

Un'edizione possibile grazie al costante sostegno dell'amministrazione comunale con l'assessorato alla Cultura, nonché degli sponsor, partendo dallo storico main sponsor Deco alla sua settima edizione del FLA e che in questa occasione è legata in particolare al progetto sezione speciale dedicata a ospedali, RSA, case famiglia, confermando l'abituale attenzione dell'azienda all'ambito della solidarietà. Il FLA è in collaborazione con Casal Thaulero, Metamer, Il Post, Radio Radio 3, Mente Locale, Ente Manifestazioni Pescaresi, Fondazione Genti d'Abruzzo, Regione Abruzzo.
 

Redazione

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK