Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sparatoria a Rancitelli, proseguono le indagini. La vittima ascoltata in ospedale

Pugile 33enne raggiunto da 3 colpi alle gambe dopo una lite. La Polizia al lavoro

la redazione
Condividi su:

Proseguono le indagini della polizia sulla sparatoria (leggi qui) che si è verificata ieri pomeriggio in via Lago di Capestrano, nel quartiere Rancitelli, in cui è rimasto ferito un pugile di 33 anni. Gli agenti della squadra Mobile, che insieme ai colleghi della Volante e alla scientifica si stanno occupando degli accertamenti, hanno ascoltato in ospedale il 33enne. Il giovane, raggiunto da tre colpi alle gambe dopo una lite con diverse persone, è stato sottoposto ad intervento chirurgico ed è ricoverato in Ortopedia con una prognosi di 45 giorni.

L'uomo ieri è stato lasciato in ospedale a bordo di una Fiat Punto da qualcuno che poi ha fatto perdere ogni traccia abbandonando lì l'automobile. Già ieri sera la Polizia ha arrestato una persona per tentato omicidio e porto abusivo di arma, ma si cerca ancora il presunto responsabile, che gli agenti avrebbero già identificato. L'arma non è stata trovata.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook