Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Global Food convegno sull'alimentazione naturale

Conclusa con successo la prima giornata del Convegno

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview


Con un ottimo buffet organizzato dai titolari dell'Agriturismo Campoletizia di Giuliano Teatino, si è conclusa la prima giornata del Convegno Global Food, organizzato da Michele Meomartino della ROA Adriatica.

I relatori presenti nella mattinata e nel pomeriggio hanno tutti, secondo le loro competenze e la loro professione, parlato dell'importanza che il cibo ha non solo nella dieta quotidiana,  ma nella vita in salute.

Ha dato inizio ai lavori, nella mattina, quasi a rappresentare la data e l'inizio della primavera,  Gino Primavere, gastronomo ed esperto di cucina tradizionale. docente in "Scienza degli Alimenti" presso l'Istituto Alberghiero di Villa S. Maria.

Gino Primavera, oltre ad essere gastronomo e alimentarista e ristoratore. ha  scritto due libri "La cucina della Maiella! e "Butto la Pasta".

I due libri, come dice lo stesso Primavera, sono complementari e raccontano degli alimenti naturali di cui l'Abruzzo è ricco. Nel primo libro c'è la narrazione di storie e curiosità relative alle erbe spontanee che venivano usate nella cucina povera e tradizionale che erano alla base della cucina abruzzese. Il secondo libro è un vero e proprio ricettario di facile consultazione e di immediata realizzazione delle pietanze proposte.

Ma, senz'altro. la comunicazione di Primavera è stata rivolta all'invito ad usare e riscoprire gli ortaggi che ancora oggi sono reperibili nelle varie zone dell'Abruzzo.

Nicola Casolari, cultore della materia Gestione della Qualità. dottore di Ricerca presso l'Università degli Studi G. D'Annunzio di Chieti, ci ha reso edotti con l'argomento " Sai cosa metti nel carrello della spesa? Etichettatura dei prodotti alimentari".

L'etichetta è la carte d'identità degli alimenti che acquistiamo. Le etichette sono obbligatorie per legge, ma leggerle e comprenderle non è sempre facile. Alcuni termini sono per pochi acquirenti edotti e i più, oltre alla data di scadenza, non riescono a comprendere la biologia e la composizione dell'alimento che stanno per consumare.

Il dott. Casolari, con vari esempi, ha fatto conoscere ai presenti come e che cosa leggere sulle etichette e quali sono le leggi e i regolamenti che si devono rispettare nella produzione degli alimenti e nella pubblicità degli stessi attraverso le etichette.

Il dott. Mauro Mario Mariani, è medico chirurgo specialista in angiologia si autodefinisce "mangiologo" perché è nel cibo che si trova la vita ma anche la malattia.

Il titolo della sua comunicazione è stato "Mangia meglio Mediterraneo" per ribadire la necessità di alimentarsi con i canoni descritti   nella dieta mediterranea, purtroppo oggi molto disattesa nella sua utilizzazione.

Mauro Mario Mariani, docente di Nutrizione Biologica in diverse Università e Associazioni, con immagini, musiche e battute ironiche e a volte sarcastiche, ha fatto una panoramica su che cosa mangiamo e su come dobbiamo essere attenti alla nostra alimentazione.

Mariani ha posto l'accento soprattutto sull'uso indiscriminato degli antibiotici, dei coloranti e di tutti quegli additivi che sono presenti "legalmente" negli alimenti che mangiamo noi adulti ma che soprattutto facciamo mangiare ai nostri figli fin da quando nascono.


Mariani, oltre ad essere docente è autore di molte pubblicazioni scientifiche e partecipa a numerose trasmissioni televisive in qualità di nutrizionista. come Linea Verde, Cose dell'altro Geo, E se domani, Uno Mattina Verde, le amiche del Sabato e Buongiorno benessere.

Il Dott. Massimo Melelli Roia, ha concluso la mattina con una interessante comunicazione dell'utilizzo del digiuno come terapia in molte malattia anche gravi.

Il dott. Melelli Roia è medico chirurgo, omeopata, agopuntore, omo tossicologo, iridologo. èesperto nel digiuno seguito clinicamente, quando supera un giorno di applicazione,,che  è la terapia che fa seguire ai suoi pazienti presso la clinica in cui lavora.

L'organismo umano è capace d curare sé stesso rigenerandosi, e con il digiuno e l'utilizzazione dell'agopuntura e di altre tecniche naturali molti malati con malattie croniche importanti sono riusciti a tornare in salute.

I relatori sono stati coordinati dalla dott. Silvia Di Luzio, cardiologa e studiosa nelle terapie di riabilitazione delle malattie cardiologiche che tengono presente il cuore come un cervello che comanda il nostro organismo.

Dopo la pausa pranzo il Convegno ha continuato i lavori con altri esperti che hanno fatto comunicazioni importanti per le terapie e l'alimentazione naturale.

Ezio Centini, "Maestro Cioccolatiere, ha parlato delle sue ricerche nell'utilizzo del coccolato insieme a alimenti naturali che lui stesso cerca e trova nella terra d'Abruzzo.

La relazione, che il  Maestro Centini ha fatto sul cioccolato, ha affrontato importanti argomenti: la lavorazione, gli aspetti organolettici e come riconoscere un cacao puro e un cacao di nuova generazione, etichettatura e normativa attuale.

Il cacao è carico di antiossidanti e in particolare il cioccolato fondente è una fonte preziosa di polifenoli. Il cioccolato rispetto al vino e al tè verde o nero è più ricco di queste sostanze. Solo 20 g di cioccolato fondente, contenente fino a 1000 mg di polifenoli, agisce sulla glicemia, sulla colesterolemia e sulla pressione arteriosa.

Un consumo regolare e moderato di cioccolato fondente porta benefici sul metabolismo del glucosio e nel controllo della pressione arteriosa.

La produzione ed il consumo del cioccolato, sia industriale sia artigianale, incontra sempre il gusto dei consumatori.

Il Maestro Ezio Centini, alla fine della sua presentazione, ha stupito tutti i presenti, inginocchiandosi sul palco, per preparare la degustazione delle sue tavolette di cioccolato che, come bambini golosi, tutti i presenti si sono affollati per degustarlo.

"La triade mediterranea. Cereali, olio e vino" è stato l'argomento di cui che Leonardo Seghetti ha parlato nella sua comunicazione.

Leonardo Seghetti, laureato presso l'Università degli studi di Perugia, in Scienze Agrarie, è docente presso l'Università di Teramo. Docente di ruolo presso l'Istituto Tecnico Agrario di Ascoli Piceno, specializzato in viticoltura ed enologia, per la cattedra di chimica agraria.

Seghetti è analista chimico e componente di molte commissioni. Insegna a corsi per assaggiatori di olio e collabora con molte pubblicazioni scientifiche.

Seghetti si è soffermato molto nella sua comunicazione sull'utilizzo dei vari grani per la panificazione. Ha parlato, senza demonizzare, dell'industria che si è appropriata della panificazione con prodotti non sempre validi ai fini nutrizionali.

Aurelio Manzi, biologo naturalista e botanico, ha ampiamento parlato degli alimenti vegetali e di come questi siano stati importanti nell'alimentazione e nella dieta dei nostri nonni.

La ricerca che Manzi fa di questi alimenti vegetali è molto importante e lui studia quali sono i risultati a livello di salute che questi hanno nell'alimentazione.

Manzi ha scritto molti libri tutti sulla ricerca vegetale e sulla trasformazione del paesaggioe dell'agricoltura nell'Italia centrale.

A conclusione delle comunicazioni la dott. Tiziana Di Giampietro, pediatra, omeopata, fitoterapeuta, consigliera nazionale di SIOMI ( Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata) ha parlato dell'importanza dell'alimentazione dai bambini agli adulti.

La dott. Di Giampietro. anche con l'ausilio di slide, ha informato su qiauli siano le risposte positive o negative che l'organismo umano da in seguito ad un'alimentazione sbagliata.

Nutrire le persone, dalla nascita, con alimenti naturali e propri dell'età è essenziale per evitare tutte quelle manifestazioni topiche e organiche che molti oggi hanno.

Moderatore dell'incontro l'arch. Sonsini conduttore di Talenti e Territori.

Durante la giornata si sono esibiti giovani musicisti che hanno allietato i presenti con musiche e canti.

Con il titolo Il cibo non è un ingrediente, l'artista Mandra Cerrone ha presentato, attraverso slide, lavori di oltre 90 artisti che hanno voluti rappresentare il cibo attraverso la loro arte.

L'ing. Alberto la Morgia, nel pomeriggio, ha presentato la libera Associazione Adiatica ROA che raggruppa da quasi tre anni, molte associazioni che hanno come tema la salute naturale.
 

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK