Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Vita indipendente, stanziati 3 milioni e 500 mila euro

Assessore Quaresimale: per la prima volta finanziate tutte le domande. Plauso da Carrozzine Determinate e Cgil

Condividi su:

Il fondo regionale per la “Vita indipendente” nelle scorse settimane era stato al centro di forti critiche da parte di Carrozzine Determinate e Cgil per lo stanziamento deliberato dalla Regione Abruzzo. Uno stanziamento, hanno rilevato l’associazione e il sindacato che lasciavano fuori un numero altissimo delle istanze presentate. L’assessore regionale Pietro Quaresimale, nell’occasione, aveva rassicurato che sarebbe arrivato un successivo stanziamento ad incrementare notevolmente i fondi disponibili.

Incremento arrivato nei giorni scorsi. “Tutte le domande presentate per ottenere contributi per la Vita Indipendente sono state finanziate grazie all’incremento del fondo iniziale di circa 2,5 milioni di euro, permettendo in questo modo di venire incontro a tutte le richieste delle persone fragili” ha annunciato l’assessore Quaresimale. “Sono già al lavoro per reperire altri fondi per mettere in campo ulteriori azioni a tutela delle persone svantaggiate” e “dobbiamo fare ogni sforzo affinché nessuno rimanga indietro” ha aggiunto il delegato della Giunta guidata dal presidente Marco Marsilio

Dopo aver appreso la notizia Carrozzine Determinate e Cgil hanno espresso soddisfazione, ricordando le proteste delle scorse settimane, aggiungendo che con questo nuovo provvedimento “che finanzia integralmente tutte le richieste, la Regione Abruzzo ha mostrato attenzione ai temi della disabilità”. “C’è ancora tanto da fare, a partire dalla necessità di potenziamento dei servizi territoriali oggi tanto carenti nella nostra regione – hanno sottolineato i due sodalizi - Carrozzine Determinate e CGIL Abruzzo Molise auspicano che l’attenzione sui temi del sociale resti alta anche nella discussione imminente della prossima legge di bilancio regionale”. 

Condividi su:

Seguici su Facebook