Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Liceo statale G. Marconi di Pescara utilizza fondi P.O.N. 2014-2020 per ridurre il "divario socio-culturale"

Entro il 30.09.2020, contrastando le strumentalizzazioni in corso, saranno impiegati 119.000€ per fornire agli studenti libri e kit didattici

Condividi su:

COMUNICATO STAMPA

Il Liceo statale G. Marconi di Pescara – impegnato con tutte le sue risorse umane competenti ad organizzare il servizio scolastico “in presenza” e in sicurezza -, da giorni è oggetto di telefonate da parte di alcuni genitori interessati, legittimamente, a chiedere i rimborsi relative alle spese sostenute per i libri di testo.

Essendo tali rimborsi erogati, tradizionalmente, dall'Amministrazione comunale di Pescara (attualmente l'Ufficio preposto ha avviato il controllo della documentazione attestante le spese sostenute per l'acquisto dei libri di testo) ed appurato che alcuni Consiglieri comunali stanno fornendo alle famiglie informazioni disorientanti, il Liceo statale G. Marconi di Pescara precisa quanto segue:

  • Un progetto P.O.N. 2014-2020 presentato dal Liceo e finanziato con specifici fondi è finalizzato a consentire alle Istituzioni scolastiche beneficiarie d'acquistare supporti, libri e kit didattici anche da concedere in comodato d’uso a studentesse e studenti in difficoltà garantendo pari opportunità e diritto allo studio

  • Gli interventi in tal modo finanziati sono da intendersi addizionali rispetto ad azioni analoghe già finanziate con altri fondi e non vanno confusi con i rimborsi relativi alle spese sostenute per i libri di testo, in capo ad altra pubblica Istituzione

  • Entro il 30.09.2020, come da prevista procedura e nel rispetto delle norme, il Liceo – adottando appositi criteri ed informando la comunità scolastica e la platea delle famiglie interessate – il Liceo statale G. Marconi di Pescara individuerà studentesse e studenti in difficoltà cui assegnare libri di testo e altri sussidi didattici acquistati, grazie alle risorse messe a disposizione con fondi P.O.N., fra quelli che non godono di analoghe forme di sostegno e le cui famiglie possano documentare situazioni di disagio economico anche a causa degli effetti connessi alla diffusione del COVID-19

Pertanto, ritenendo fuorviante ed erronea l'informazione divulgata da alcuni Consiglieri comunali, il Liceo statale G. Marconi di Pescara prega gli stessi a non reiterare confusione comunicativo-sociale e l'Amministrazione comunale di valorizzare i propri esperti funzionari in grado di fornire ai membri del Consiglio comunale adeguati ragguagli tecnici.

 

Per l'Ufficio stampa, Il Collaboratore di Presidenza

Prof. Giovanni Dursi

 

 

 

 

Pescara, 10 Settembre 2020

Condividi su:

Seguici su Facebook