Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le Luci D'Artista illuminano Pescara fino al 15 febbraio

Condividi su:

Come annunciato, continuerà fino al 15 febbraio prossimo l’installazione delle Luci d’Artista di Pescara. Non solo luminarie natalizie, quelle che hanno acceso uno speciale riflettore su Pescara, in occasione Festività natalizie e rese possibili da una sinergia tra Comune di Pescara, Camera di Commercio, Fondazione PescarAbruzzo e tutto il comparto del turismo e commercio cittadino. Pescara è parte della rassegna nazionale che la lega al circuito che, da tempo, unisce già Salerno e Torino e che prima e dopo il Natale porta milioni di persone ad ammirare luminarie che sono vere e proprie opere d’arte, realizzate da talenti italiani e stranieri di questa particolare dimensione espressiva del settore e accese da novembre a oggi, anche oltre le Feste, proprio perché opere d’arte, oltre che luminarie. A tal fine, Pescara su richiesta avanzata dal comparto commerciale già al momento dell’installazione, ha deciso di protrarle fino a San Valentino e per gran parte della stagione dei saldi.

 

 “Uno straordinario successo che è piaciuto alla comunità e alle migliaia di persone che hanno risposto al richiamo di queste luci – così l’assessore alle Attività Produttive e Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Solo dai contatti diretti sulle pagine Facebook del Comune, da quella istituzionale a quella dell’assessorato alle Attività Produttive e la Notte Bianca, abbiamo avuto oltre 300.000 interazioni, al netto delle condivisioni e dei dati registrati dalla pagina dedicata specificamente a Luci d’Artista.

L’Amministrazione comunale ha voluto Luci d’Artista perché portassero un Natale fatto di turismo, commercio ed atmosfera ed abbiamo fatto bene a investire su una politica di marketing territoriale che, a Salerno e Torino, è diventata un valore aggiunto preziosissimo per la città, a prescindere dal Natale. Una scelta che ha fatto bene anche alla nostra città ed ai comparti del turismo e del commercio: l’investimento è stato ampiamente ripagato dall’indotto, considerati anche i costi minimi dell’elettricità, visto che le luci sono a Led. L’immagine di Pescara ha fatto da regina, tanto da farci approdare in vetta alla classifica delle dieci città da frequentare per Capodanno e per le Feste. Mai si era vista tanta animazione in centro, grazie a decine di migliaia di immagini delle nostre Luci, diventate lo sfondo di selfie, di foto ricordo, di cartoline, di inviti e souvenir, come speravamo che accadesse. Su istanza degli operatori commerciali e delle associazioni di categoria, abbiamo deciso di prorogarle, come d’altronde avevamo annunciato all’accensione, perché continuassero a produrre effetti. Le luci si sono doverosamente spente nel periodo dei lutti, in segno di rispetto per le vittime della sciagura di Rigopiano.

Un’impresa resa possibile grazie alla sinergia istituzionale, a quella con associazioni di categoria e operatori del settore turismo e all’importante presenza dei commercianti del centro città: non c’era mai stata prima una tale unione d’intenti e voglio ringraziare tutti a nome dell’Amministrazione, invitando a lavorare già per il Natale 2017, perché il progetto sarà sicuramente esteso, per ricomprendere altre zone della città e Pescara e ci faccia fare un altro passo importante in questo frequentatissimo circuito di città illuminate dalle Luci d’Artista.

Abbiamo investito sul territorio perché siamo sicuri che Pescara possa diventare una meta di approdo del turismo e dello shopping, com’è accaduto. Lo faremo ancora, perché è una formula che funziona, con un progetto che sarà sicuramente più articolato e pronto a rispondere alle esigenze di tutti: bellezza, attrattività, turismo, animazione, indotto”.

Condividi su:

Seguici su Facebook