Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Taglio degli alberi, il sit-in di protesta si trasforma nello stop del consiglio comunale

I cittadini a gran voce reclamano lo stop ai lavori

Condividi su:

Oggi decine di cittadini indignati per quello che sta avvenendo al patrimonio arboreo della città hanno occupato l'aula del Consiglio Comunale per circa un'ora chiedendo a gran voce lo stop ai lavori.
 

Tante associazioni e cittadini di ogni convinzione e impegno, dagli insegnanti ai musicisti, hanno gridato a gran voce le loro ragioni, invocando quello che chiediamo da due settimane: buon senso.

Abbattere e potare in questo periodo centinaia di alberi, molti dei quali di grande pregio, sulla base di una relazione con gravissime criticità (a partire dalla mancanza dell'esatta localizzazione degli alberi per arrivare all'assenza nell'identificazione della specie passando per altri problemi più o meno gravi), è un errore. Addirittura siamo arrivati al taglio di piante inequivocabilmente errate, come abbiamo provato accompagnando una decina di giornalisti sul posto, relazione alla mano.

Dopo alcune decine di minuti di attesa, il Sindaco Alessandrini ha interloquito con i cittadini, concordando una sospensione dei lavori in vista di un sopralluogo congiunto da effettuarsi oggi pomeriggio. Abbiamo invitato sia il sindaco sia tutti coloro dell'amministrazione che vogliono toccare con mano gli errori compiuti, come hanno fatto i giornalisti, ad essere presenti. 

Crediamo che con la buona volontà si possa uscire da questo problema, riconoscendo i gravi limiti della relazione Rabottini che non può più essere a nostro avviso di alcuna utilità. Abbiamo anche suggerito l'attivazione di forme di collaborazione con altri enti pubblici che possono dare una mano per le analisi strumentali in viale Kennedy e via Scarfoglio e sulle altre vie rimaste, dove l'amministrazione aveva nei giorni scorsi concordato di ricorrere alle analisi strumentali prima dell'abbattimento.
 

La situazione è in continua evoluzione in questi minuti per cui provevderemo nelle prossime ore ad ulteriori aggiornamenti.

Condividi su:

Seguici su Facebook