Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Riassorbimento con un percorso formativo: la soluzione del Comune per i precari di Attiva

Condividi su:

Nel pomeriggio di oggi si è svolto un nuovo incontro fra l'Amministrazione comunale, i vertici e I legali di Attiva Spa, i rappresentanti legali dei lavoratori, una delegazione degli interinali e il dottor Francesco Colaci, consulente a titolo gratuito della Giunta Regionale in materia di lavoro e previdenza.

 

"Attiva di concerto con l'Amministrazione ha proposto la redazione di un progetto speciale per la formazione degli ex lavoratori precari mediante ricorso alla disciplina dei lavori socialmente utili e dei tirocini formativi – riassume il sindaco Marco Alessandrini - Redatto tale progetto si procederà alla presentazione ufficiale in Prefettura e alla firma del protocollo d'intesa fra le parti interessate, con la trasmissione alla Commissione Tripartita regionale per l'approvazione.

A seguito di tale approvazione si procederà all'avvio dei percorsi formativi degli ex precari e alla fine, orientativamente entro l'autunno prossimo, ad una selezione pubblica per l'assunzione a tempo indeterminato di personale altamente qualificato nel settore dell'igiene e manutenzione del verde pubblico, secondo profili che verranno dettagliatamente indirizzati, con la formazione di una graduatoria da cui si attingerà secondo le esigenze aziendali.

In tal modo, si potrà procedere all'assorbimento dei lavoratori attraverso l'ampliamento della pianta organica di Attiva, a seguito del potenziamento dei servizi della Spa da parte dell'Amministrazione comunale".

Condividi su:

Seguici su Facebook