Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

29 tipicità alimentari per 29 Borghi più belli di Abruzzo e Molise

partnership tra Associazione I borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise e Alberghiero de Cecco di Pescara, convivio “gusto, tradizione e bellezza”

Condividi su:

17 dicembre 2021, il cortile dell’Istituto Alberghiero di Pescara si è riempito di fasce tricolori dei sindaci convenuti per celebrare la presentazione della partnership tra l’Associazione I Borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise e l’istituzione scolastica che li ospita.

La Partnership tra le due istituzioni segna ed esalta un percorso di valorizzazione turistica ed enogastronomica dei borghi certificati.

Questa collaborazione sarà importante anche per la realizzazione della 14^ edizione del Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia che si svolgerà nel Settembre 2022 ad Abbateggio e Caramanico Terme.

 

Tra i ragazzi dell’accoglienza un ricco tavolo dove sono stati esposti e mostrati i prodotti dei Borghi come i sotto-piatti in ceramica di Castelli realizzati appositamente da maestri ceramisti di Castelli, ornati in stile compendiario o presi dalla collezione Orsini-Colonna, che l’associazione potrà utilizzarli negli eventi futuri e conviviali.

 

Presente, oltre ai numerosi sindaci, il coordinatore nazionale sig. Di Rito che ha plaudito all’accordo che ha dichiarato:

“Questa iniziativa è una cosa bellissima che promuove la conoscenza de territorio non solo dal punto di vista ambientale, artistico ed architettonico, ma anche e soprattutto dalla conoscenza dell’enogastronomia che è una vera cultura dei vari Borghi. L’evento di oggi mette in evidenza i 29 Borghi, 25 dell’Abruzzo e 4 del Molise, con le 29 specialità che li contraddistinguono.

L’enogastronomia è una parte importante della cultura e l’Abruzzo è molto considerato come il territorio con maggiore ricchezza di offerte alimentari.

La pandemia ha avuto come riscontro positivo un turismo più presente nei Borghi. Le persone, sia nazionali sia straniere, tra cui in prevalenza gli inglesi, francesi e spagnoli, si sono mosse nel territorio non avendo potuto organizzare viaggi lontani, scoprendo posti magnifici e apprezzando ciò che è stato loro offerto.

Per far parte dell’associazione ci sono ben 12 schede da compilare ed è difficile entrare e molto facile uscirne perché per rimanere all’interno bisogna essere autorizzati e rispettarne sempre i principi. In Italia ci sono 330 Borghi che vanno da una popolazione di 100 unità a 6/700 presenze”.

Antonio Di Marco - Presidente Associazione I borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise, artefice del lavoro di costruzione e dell’accordo con L’Istituto Alberghiero di Pescara ha detto:

“Sarà un’interessante, reciproca e produttiva collaborazione quella tra i Borghi più belli Abruzzesi e Molisani e l’Istituto Alberghiero De Cecco di Pescara, nella piena e totale condivisione di intenti: qualificare e rilanciare le tipicità alimentari dei nostri Borghi certificati e valorizzare l’offerta turistica dei nostri territori, anche grazie alle opportunità offerte dalla formazione turistica specialistica dell’Istituto, tra i poli formativi di riferimento dell’intero territorio regionale abruzzese.

Il primo attrattore turistico del territorio in Abruzzo è l’enogastronomia, cui segue l’arte e l’ambiente: scoprire un Borgo significa studiarlo nei suoi vari elementi e ricomporli in un sistema, al fine della promozione turistica dei luoghi. Le specialità culinarie, che esprimono l’identità, la qualità e il sapere di una comunità, diventano veicolo di conoscenza dei luoghi, pretesto non solo per interagire con un contesto artistico o paesaggistico, ma anche per apprendere i valori che definiscono un’area geografica.

L’Istituto Alberghiero De Cecco e l’Associazione I Borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise daranno vita ad un virtuoso e concreto sistema di rete e sinergia, attuando un progetto forte e innovativo, che darà supporto di qualità ai Borghi attraverso le attività che studenti e docenti porteranno avanti, dallo studio e la raccolta di documentazione sui Borghi, all’ascolto del territorio, dalla promozione di una cultura della ristorazione alla progettazione, organizzazione e realizzazione di iniziative culturali volte alla valorizzazione del patrimonio locale”.

 

Alessandra Di Pietro, Dirigente Scolastica dell’Istituto Alberghiero e Turistico F. De Cecco di Pescara, sempre pronta a dare lustro alla scuola da lei diretta con progetti ed iniziative che fanno crescere gli allievi e li preparano ad una vita professionale concreta e fattiva, ha dichiarato:

“La visione e il piano di iniziative dei Borghi si incastrano in perfetta saldatura con gli obiettivi dell’Istituto Alberghiero e Turistico F. De Cecco di Pescara: formare professionisti eccellenti della Ristorazione, della Ricezione Alberghiera e del Turismo, figure specializzate capaci di promuovere itinerari culturali ed enogastronomici con potenzialità di attrazione di nuovi flussi di visitatori in Abruzzo e Molise.

Il Convivio dei Borghi allestito dell'Ipsseoa De Cecco è una prima concreta azione di collaborazione, cui seguirà un ricco programma di eventi con protagonisti i 29 Borghi più belli oggi presenti. Abbiamo elaborato un percorso formativo Il Gusto dei Borghi che vedrà studenti e docenti sviluppare azioni di promozione turistico-territoriale (pacchetti turistici, culturali ed eno-gastronomici, meeting di confronto, mostre fotografiche, menu dei borghi, esposizioni di prodotti tipici e artigianali), in collaborazione con l’Associazione Borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise, oltre che con Enti pubblici, associazioni e aziende di settore, finalizzati alla costruzione di itinerari turistici ricchi ed articolati, capaci di interpretare le sensibilità emergenti nel mercato (consumatori, interessati ad immergersi nei luoghi e a vivere le esperienze di consumo come occasioni di autentico arricchimento culturale e sociale) e le nuove proiezioni del turismo (turismo enogastronomico, turismo esperienziale, ecoturismo, turismo sostenibile).

Il Convivio dei Borghi è un primo momento di dialogo e concreta interazione tra il mondo della Formazione e la realtà dei Borghi. Abbiamo messo in campo le migliori competenze di studenti delle classi Quinte, indirizzi Cucina, Sala e Accoglienza, e dei docenti per costruire un menu che rappresentasse tutti e 29 i Borghi, utilizzando le materie prime e i prodotti identitari forniti dai Sindaci. Il menu, che abbiamo chiamato Alfabeto dei Sapori, è costruito intorno alle tipicità, che sono risorse del nostro patrimonio alimentare e della nostra cultura enogastronomica e quindi espressione identitaria. Vogliamo sottolineare insieme che la Cultura Enogastronomica ha un ruolo determinante nella promozione turistica dei Territori ed è un importante strumento di comunicazione dell’immagine di qualità del Territorio”.

 

Dopo la conferenza stampa di presentazione, ha avuto inizio il Convivio Gusto, Tradizione e Bellezza con le 29 tipicità per 29 Borghi più Belli di Abruzzo e Molise. Il menu, elaborato e realizzato da studenti e docenti dell’Istituto Alberghiero, è stato un ricco Alfabeto di Sapori, che ha saputo utilizzare eccellenze agroalimentari e tipicità identitarie di ogni Borgo. Commensali i Sindaci dei Borghi più belli abruzzesi e molisani, S.E. il Prefetto di Pescara Giancarlo Di Vincenzo e dall’assessore regionale al turismo Daniele D’Amario.

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook