Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Domenic Cretara, un grande pittore di origini pescaresi

Condividi su:

Domenic Cretara è nato a Boston nel Massachusetts, il 29 marzo del 1946, da  Mario Antonio "Anthony" Cretara e Carmela Addivinola. Il padre, nato a Penne (PE) il 20 aprile del 1903, arrivò ad "Ellis Island" nel 1920 dopo aver attraversato l'oceano sul piroscafo " Ferdinando Palasciano". Figlio unico, Domenic, mostra sin da piccolo una straordinaria propensione per disegno e pittura. Studia prima alla "Don Bosco Technical High School" di Boston e successivamente alla "Boston University School of Fine Art" dove si laurea con la lode.  Subito dopo inizia una lunga e meravigliosa carriera  dedicata al disegno e alla pittura. E' docente d'arte alla "California State University" di Long Beach in California. Da bambino, probabilmente con l'Italia nella mente e ne cuore, si ispira alla pittura italiana. Consegue "borse di studio" per trascorrere lunghi periodi a Firenze, Cassis (Francia) e Padova. Gli artisti che hanno influenzato la sua pittura e a cui si è ispirato sono: Pontormo, Caravaggio, Goya, Balthus, e Antonio Lopez Garcia. Come artista, Cretara, ha tenuto numerosissime "mostre personali" e "collettive" negli Stati Uniti ed in Europa ("Schomburg Gallery" di Santa Monica; "Frye Art Museum" di Seattle; "Las Vegas Art Museum; "Alon Gallery" di Boston; "Brenda Taylor Gallery", "Segal Gallery" e "Victor McNeil Gallery" di New York; " Koplin Gallery" di Los Angeles). Le immagini dei suoi dipinti sono state utilizzate per copertine di riviste e libri di poesie illustrate. Le sue opere sono presenti in collezioni di importanti musei e tra queste il "Metropolitan Museum of Art" e "Art Institute" di Boston. Molte le pubblicazioni, gli articoli e le recensioni a lui dedicate. La figura umana è stata, ed è, la principale fonte di ispirazione di questo grande pittore. Tra i suoi lavori, di una carriera che ha superato i quarant'anni :"The Miracle" (1979), "Blasphemy" (1984), "Self-Portrait with Doll" (2011), "Autobiography" (2011), "The Artist's Family" (2006), "Going Home" (2005), " "The Actor" (2007), "183 Webster Street" (2000), "Woman and Baby" (2004), "Victor" (2011), "Gathering" (2007), "Self-Portrait with Masks" (1990), "The Quarrel" (1995).  The Forgotten" (Trial of the Century Series) (2002) attenta riflessione sul processo "O.J. Simpson". Anche il cinema si è interessato di lui con un film-documentario "Painting Circumstantial Evidence"  di Adam Shanker. Oggi vive a Long Beach in California  con la moglie. Ha due figli.

Condividi su:

Seguici su Facebook