Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Abbattimento alberi Via Pantini, M5S Pescara: "Abbiamo proposto valide alternative"

"La riluttanza del centrodestra condannerà a morte 58 pini"

| di Ufficio Stampa
| Categoria: Ambiente | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

"Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" questo è il detto che secondo il Movimento 5 Stelle Pescara meglio si addice all'andamento odierno dei lavori della commissione che questa mattina è tornata ad occuparsi dell'abbattimento di 58 pini decennali per l'allargamento della sede viaria di via Pantini.

"Quello che abbiamo ascoltato questa mattina – commenta la capogruppo del Movimento 5 Stelle al Comune di Pescara Erika Alessandrini – è il più classico degli scaricabarile tra la politica e gli uffici tecnici che con riluttanze e temporeggiamenti inutili, nascondendosi dietro cavilli tecnici inesistenti, stanno condannando all'abbattimento 58 pini decennali che invece, possono essere salvati".

Il riferimento è ad una possibilità alternativa che proprio i consiglieri pentastellati hanno messo sul tavolo: la cessione gratuita e volontaria da parte dei proprietari delle aree più a monte rispetto al tracciato proposto, proprio in attuazione delle possibilità previste per le aree F10, come quelle in oggetto. La cessione volontaria, cristallizzata attraverso la stipula di una convenzione tra il privato e il Comune, consentirebbe velocemente di delineare un nuovo percorso che non interferisca con gli alberi e che consenta al Comune di realizzare la strada, senza perdere il finanziamento.

"Basterebbe volerlo – proseguono i consiglieri del Movimento 5 Stelle Pescara Paolo Sola, Massimo Di Renzo e Giampiero Lettere – convocando un incontro con i proprietari delle aree, dando mandato agli uffici di redigere un percorso alternativo che non intercetti gli alberi e soprattutto sospendendo per qualche giorno la procedura di affidamento della gara, che era in corso proprio stamane durante la commissione. Si tratta di piccole cose che una politica che davvero ha a cuore la salvezza di decine di alberi dovrebbe fare immediatamente, invece di cincischiare con i "se" e con i "ma", nascondendosi dietro cavilli tecnici inesistenti, come la necessità di redigere una variante, lunga e complessa, dei lavori.

"È certamente da escludere l'idea della variante - incalza nuovamente la Alessandrini - e proprio a questo proposito esiste uno specifico articolo del PRG che consente di variare i tracciati esecutivi dei percorsi di viabilità, senza che questo costituisca variante! Una regola perfetta in questo caso, se solo la si volesse politicamente applicare".

  "È inaccettabile trovarsi di fronte un centrodestra che continua ad arrampicarsi sugli specchi – tuonano i consiglieri pentastellati Erika Alessandrini, Paolo Sola, Massimo Di Renzo e Giampiero Lettere – facendo rimbalzare la responsabilità di una scelta esclusivamente politica, su tecnicismi inutili, solo al fine di perdere tempo ed arrivare poi a dire che era troppo tardi per trovare alternative.

Le alternative ci sono e sono chiare a tutti. La salvezza di quegli alberi è in mano alla sola volontà politica ma la riluttanza nella considerazione di queste alternative, purtroppo, invece parla fin troppo chiaramente. Siamo sicuri però che la cittadinanza, accanto a noi, non permetterà questa mattanza, senza lottare!" 

Ufficio Stampa

Contatti

redazione@sl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK